La giuggiola è il frutto prodotto dalla pianta del giuggiolo, il cui nome scientifico è Ziziphus jujuba. Si tratta di un piccolo arbusto di provenienza asiatica, che nel corso dei secoli si è diffuso nei paesi mediterranei e in Italia. Coltivato per i suoi prelibati frutti, ma adatto ad essere coltivato anche come pianta ornamentale, il giuggiolo produce delle drupe ovoidali, con buccia sottile e liscia di color rosso scuro, la cui polpa ha una consistenza compatta e farinosa, dal sapore dolce leggermente acidulo, che ricorda quello della mela.

La giuggiola dei Colli Euganei

Sui Colli Euganei il giuggiolo è protagonista incontrastato dei giardini e la giuggiola è oggi il frutto più rappresentativo della zona di Arquà Petrarca, in provincia di Padova, e dei centri circostanti. Le giuggiole infatti, sfuggite alle mani lunghe delle coltivazioni intensive, sono frutti piuttosto rari nelle altre zone d’Italia e hanno trovato sui Colli Euganei un mix perfetto di rispetto delle piante autoctone e microclima adatto.

leggi di più

Coltivazione del giuggiolo

La pianta del giuggiolo è un albero di aspetto gradevole e resistente, particolarmente adatta a terreni poveri. Un giuggiolo è un albero da frutto relativamente facile da coltivare e mantenere e molto longevo. La sua resistenza alle avversità e agli agenti patogeni lo rende particolarmente adatto alla coltivazione in agricoltura biologica.

leggi di più